Sei in:
  1. ISSP di Prato
  2. Viaggio nel web
  3. Indice stazioni
  4. Stazione postale Pontassieve


Come si viaggiava in Toscana ai tempi del Grand Tour... e prima
Scheda informativa: stazione postale Pontassieve

Stazione citata per la prima volta 1742     

Pontassieve- Porta Fiorentina

Pontassieve- Porta Fiorentina

Data apertura           prima citazione  1742                               Data chiusura 1752 - ultima citazione 1851

Itinerari di appartenenza


particolare della carta di Johann Baptist Homann: Pontassieve


 

IIn questo particolare della carta di Johann Baptist Homann, Italia Cursoria, pubblicata a Norimberga nei primi anni del secolo XVIII ma ripresa dalla carta del 1695 di Giacomo Cantelli, vediamo il tracciato dell’antica strada postale fra Firenze e il confine Bolognese, rimasta in funzione fino all’apertura della nuova strada Bolognese attraverso il valico della Futa. La stazione di Pontassieve era la seconda a partire da Firenze.


Descrizione

 


La posta-cavalli

 

Non è ancora stato possibile individuare la sede della stazione di posta.
Presso l’Archivio di Stato di Firenze sono conservate piante e disegni relativi alla stazione di posta di Pietrasanta datati 1823, 1826 e 1841 

ASFi, Fondo Scrittoio delle Fortezze e Fabbriche, Fabbriche Lorenesi 1821-1825 (2088, 111.3, 1823, 44), 1826-1830 (2104B, 119.2.2, 1826, 170 ½) e  1841-1845 (2171B, 170, 1841, 29).

Contesto territoriale

Dall’itinerario postale era possibile proseguire il viaggio per località non coperte dal servizio di posta cavalli ricorrendo ai servizi di vetturali privati. Ecco la situazione della rete viaria come appare nella cartina relativa al Viaggio da Firenze a Arezzo disegnata da Antonio Giachi nella seconda metà del Settecento.

Le stazioni di posta presenti all’epoca sull’itinerario sono contrassegnate dal simbolo:

simbolo

Giachi: Viaggio da Firenze a Arezzo per la parte del Casentino


Viaggio da Firenze a Arezzo per la parte del Casentino

(Manoscritto Antonio GIACHI, SECONDA META’ XVIII SECOLO) 1.C.4



Notizie storiche e artistiche

Emanuele Repetti fornisce nel Suo Dizionario questa descrizione della località:

PONTASSIEVE, o PONTE A SIEVE nel Val d'Arno sopra Firenze. - Terra già castello con chiesa prepositura (S. Michele) capoluogo di Comunità, e residenza di un Vicario regio nella Diocesi e Compartimento di Firenze. Ebbe nome da un ponte antico che cavalcava la fiumana Sieve, caduto in occasione di piene e rifatto di solida pietra nel 1555, a piè dell'ultimo sprone australe del poggio di Quona che arriva fino alla ripa sinistra della Sieve, dove fu edificato il castello, quindi il borgo contiguo circa un terzo di miglia sopra la confluenza della Sieve in Arno ...


scheda completa Repetti

Località sede di ufficio postalettere

Dotazioni

 

Postieri ossia Mastri di posta

Aneddoti