Sei in:
  1. ISSP di Prato
  2. Viaggio nel web
  3. Il progetto


Come si viaggiava in Toscana ai tempi del Grand Tour... e prima
Il progetto


TAV. XVIII: F. Fort, La "valigia" postale.
Tratto da: Il Postiglione nella storia e nell'arte. COLL: 1.A.42

Per la partecipazione al bando "Percorsi d'Innovazione 2008" organizzato dalla CESVOT fu presentato il seguente testo: « Il progetto prevede la creazione di una mappa interattiva sul web, riferita alla Toscana, che evidenzi i percorsi e le strade che in passato congiungevano le località della nostra regione. L'individuazione dei percorsi postali e delle stazioni di posta che fungevano anche da tappa di ristoro per i viaggiatori. Contiamo di ricostruire non solo i percorsi ma anche la storia di queste stazioni postali con la descrizione degli edifici, di come erano e di come si presentano adesso anche con l'utilizzo di antiche mappe locali, contratti d'appalto, ecc. con il supporto, ove possibile, di materiale fotografico o piantine dell'epoca. Inoltre l'Istituto possiede circa 60 guide di viaggio dal Cinquecento all' Ottocento e pensiamo di utilizzarle facendone la scansione e pubblicandola sul web, inserendo dei link sulla carta interattiva in prossimità delle località più importanti e consentire il collegamento con la descrizione estratta dalle guide antiche. In una sezione a parte sarà poi possibile consultare per intero le guide in formato PDF. Sono previste importanti sezioni del progetto che si occuperanno specificatamente dell'organizzazione del cursus publicus romano, antesignano del moderno sistema postale, e dell'aspetto psicologico dell'esperienza "viaggio". Naturalmente forniremo una visione d'insieme della regione Toscana e la possibilità di inquadrare il settore interessato ».

Seguendo questa prima sintetica descrizione, il progetto si è sviluppato previa ripartizione dei compiti. Mentre l'Istituto di studi storici postali onlus si è fatto carico dell'individuazione degli itinerari postali, della digitalizzazione delle antiche guide di viaggio, dell'allestimento del sito multimediale, della redazione finale delle schede relative a ciascuna località sede di una stazione della posta cavalli, del coordinamento delle ricerche e della gestione amministrativa, gli altri enti ed associazioni di volontariato coinvolte hanno collaborato su piani diversi:

Si segnala con molto piacere come all'Archivio di Stato di Prato, il primo ad aderire preliminarmente al progetto quale partner, si siano successivamente aggiunte le collaborazioni degli Archivi di Stato di Firenze, Livorno, Pisa, Lucca e Siena contribuendo così ad impostare una rete per l'implementazione permanente del sito multimediale "Viaggio nel web".

L'azione dell'Istituto di studi storici postali onlus si è articolata secondo le seguenti direttrici: